Voltana, dove l’albero di Natale e i festoni sono cuciti a mano

Tutto merito del gruppo delle Cucitrici, senza dimenticare la solidarietà

Lugo continua ad accendersi. Dopo l’albero di Natale che si illumina (di più) pedalando al centro del Pavaglione, lunedì 13 a Voltana, si sono accese le luci di un secondo albero, altrettanto speciale: quello realizzato delle Cucitrici di Voltana.
«Anche quest’anno siamo riuscite a creare un albero di Natale completamente cucito a mano – racconta Ombretta Toschi, volontaria delle Cucitrici -. Come sempre abbiamo utilizzato solamente materiali di scarto o che ci venivano regalati. Non compriamo quasi nulla, tutto quello che possiamo riciclare viene usato. Ad esempio, per creare dei festoni abbiamo usato il rivestimento di alcuni ombrelli rotti (vedi foto sotto, ndr)».
Questo gruppo, nato 5 anni fa, ora conta circa 25 partecipanti e si ritrova periodicamente nel circolo parrocchiale di Voltana, per imparare a cucire. «Il nostro obiettivo – continua Toschi – rimane sempre quello di promuovere la solidarietà. Tutto il ricavato del nostro lavoro è sempre stato devoluto in beneficenza, quest’anno abbiamo scelto di aiutare il centro antiviolenza Demetra».


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità