Consegnato all’Ausl Imola il sistema radiologico digitale donato da Cefla

Lo strumento «permetterà lo svolgimento di esami radiologici ad altissima definizione digitale al letto del paziente»

508

È stato consegnato ieri il sistema radiologico digitale portatile di ultima generazione, del valore di oltre 90mila euro, donato da Cefla all’azienda sanitaria di Imola. L’annuncio della donazione era arrivato a inizio aprile, in piena emergenza Covid-19 (leggi qui l’articolo).
Lo strumento «permetterà lo svolgimento di esami radiologici ad altissima definizione digitale al letto del paziente, particolarmente utile per le situazioni di emergenza e per pazienti allettati, spesso in terapia intensiva o semi-intensiva».

La consegna del sistema radiologico è avvenuta al Santa Maria della Scaletta di Imola. Presenti il presidente Cefla Gianmaria Balducci, il vice Claudio Fedrigo e il consigliere Nevio Pelliconi. A ricevere lo strumento e ringraziare l’azienda il direttore generale dell’Ausl Andrea Rossi, il direttore sanitario Andrea Neri, il direttore del DEA Igor Bacchilega, la responsabile della radiologia Miria Morsiani e il capo tecnico Giuseppe Teci.