TeaPak premiata per libertà di espressione religiosa e di credo nell’azienda

Si tratta del terzo anno consecutivo in cui l'azienda imolese viene premiata con il REDI Index Award

A fine maggio l’azienda imolese TeaPak è volata dall’altra parte dell’oceano Altantico per ricevere, a Washington DC, il REDI Index Awards 2024, organizzata dalla Religious Freedom & Business Foundation.
Il Religious Equity, Diversity & Inclusion (REDI) è un indice utilizzato dalle aziende per monitorare i progressi nell’abbracciare la libertà di espressione religiosa e di credo come parte dell’impegno per la diversità, l’equità e l’inclusione sul posto di lavoro.
Per l’azienda imolese leader nel confezionamento di tè e tisane si tratta questo premio non è una novità: questo è il terzo anno consecutivo in cui TeaPak viene premiata. Secondo quanto riportato sul sito dell’azienda, nell’organico di 102 persone sono rappresentate sei diverse religioni e quest’anno è riuscita a raggiungere il  quarto posto tra le 500 aziende prese in considerazione.
«L’unicità e l’autenticità di ognuno dei nostri dipendenti alimentano l’energia e la passione che ci permettono di fare il nostro lavoro nel modo in cui lo facciamo. Anche se questo è il terzo anno consecutivo in cui TeaPak viene premiata con il REDI Index Award, vedere il nostro nome tra i grandi attori e stakeholder mondiali è sempre motivo di onesto e umile orgoglio, come riconoscimento per ciò che facciamo ogni giorno per migliorare il mondo» commenta Andrea Costa, amministratore delegato e cofondatore di TeaPak.

Messaggio promozionale


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Digita il tuo nome