Dai mobili alle foto del re, quattro domeniche a palazzo per scoprire la storia della famiglia Tozzoni

Dal 7 aprile al 26 maggio quattro incontri per conoscere storie, curiosità e personaggi

Tornano gli appuntamenti della rassegna Domenica a palazzo. Il palazzo in questione è quello dei conti Tozzoni, una delle tre sedi di Imola Musei, che promuove l’iniziativa.
Nel corso dei quattro incontri sarà possibile conoscere storie, curiosità e personaggi del palazzo abitato ininterrottamente per oltre cinque secoli dalla famiglia dei conti Tozzoni. Durante gli appuntamenti (7 aprile, 21 aprile, 12 maggio e 26 maggio), guidati da quattro studiosi, sarà possibile scoprire come sono cambiati i gusti, le abitudini e gli interessi di quest’importante famiglia aristocratica nel corso deli ultimi tre secoli.
La rassegna è realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola.

Dai mobili alle foto del re: gli appuntamenti
La rassegna Domenica a palazzo prenderà il via il 7 aprile alle 17 con l’appuntamento Fingere il lusso. Un percorso sulla decorazione mimetica dal camaleonte all’Ikea. Sarà Oriana Orsi, curatrice delle collezioni storico artistiche di Imola Musei, a svelarci come non tutto sia come appare. Anche a Palazzo Tozzoni molti oggetti sembrano ciò che non sono e proprio a loro verrà dedicata attenzione per scoprire che il bisogno di mimetismo fa parte anche dei nostri anni.
Domenica 21 aprile, alle 17, Cinzia Frisoni, collaboratrice presso l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, racconterà di Quando a palazzo fotografava il Re. Nell’archivio della famiglia Tozzoni sono conservate molte immagini scattate proprio da Vittorio Emanuele III di Savoia, appassionato di fotografia come l’amico Francesco Giuseppe Tozzoni. A conferma di questo interesse uno scatto che ritrae il re con la sua fedele fotocamera tra le mani a bordo del panfilo Trinacria.
Tema del terzo incontro, in programma domenica 12 maggio alle 17, sarà Fu vera gloria? Vicende di una bandiera napoleonica tra realtà e finzione. Il direttore del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, Otello Sangiorgi, partendo dall’analisi di un cimelio di epoca giacobina conservato a Palazzo Tozzoni rileverà particolari interessanti di un’epoca ormai remota, così diversa e al tempo stesso così stranamente affine alla nostra.
La rassegna si concluderà domenica 26 maggio alle 17 con Flora Fiorini, del servizio educativo di Imola Musei, che ci parlerà di Signore e signori la cena…Oops…il pranzo è servito. Un invito a pranzo o a cena non è certo la stessa cosa e bisogna sapere a che ora presentarsi a casa dell’ospite. Siamo sicuri che i nostri orari siano gli stessi dei secoli scorsi? Questa sarà l’occasione per scoprire come ci si comportava per ben figurare.
Gli incontri sono gratuiti e ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Le Case dei personaggi illustri
Imola Musei ha inoltre aderito alla terza edizione delle Giornate nazionali delle Case dei personaggi illustri italiani, iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Case della Memoria, con il patrocinio di Icom Italia e del Ministero della Cultura, che avranno luogo sabato 6 e domenica 7 aprile 2024 e per l’occasione sarà possibile visitare Palazzo Tozzoni con un prezzo agevolato di 3 euro a persona (gratuito per i bambini fino a 14 anni).


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità