Ritrovata la Ferrari di Gerhard Berger rubata a Imola nel 1995

A darne l'annuncio è Scotland Yard. Il furto era avvenuto nei giorni del Gran Premio di San Marino

La foto della Ferrari recuperata, condivisa da Scotland Yard

Dopo quasi 30 anni, Scotland Yard ha annunciato di aver ritrovato la Ferrari F512M rubata al ferrarista Gerhard Berger nel 1995 a Imola.
Il furto era avvenuto nei giorni del Gran Premio di San Marino, oltre alla Rossa di Berger era stata rubata anche un’altra auto della casa di Maranello che apparteneva a Jean Alesi.
«Nel gennaio di quest’anno la Metropolitan Police ha ricevuto un report dalla Ferrari che ha condotto dei controlli su una macchina comprata da un cliente degli Stati Uniti tramite un broker del Regno Unito nel 2023, che si è rivelata essere un’auto rubata» comunica Scotland Yard.
Gli agenti della sezione Organised Vehicle Crime Unit inglese hanno avviato indagini in diversi paesi del mondo «che hanno rivelato il passato dell’auto, incluso il fatto di essere stata inviata per nave in Giappone poco dopo essere stata rubata e poi era stata portata nel Regno Unito nel 2023». Ora l’auto è stata sequestrata dalla Metropolitan Police.
La Ferrari era sparita mentre si trovava parcheggiata all’esterno dell’hotel dove alloggiavano i piloti nel 1995, proprio sotto gli occhi del pilota e di Loris Capirossi che, in compagnia del DottorCosta, aveva raggiunto il ferrarista in albergo. Il valore della vettura si aggirerebbe sulle 350 mila sterline, ovvero più di 400 mila euro.
«Le indagini restano in corso, nessun arresto è stato effettuato – conclude Scotland Yard -. La seconda auto rubata nel 1995 non è stata ancora rintracciata».


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità