Le strade di Rega e della Virtus Imola si separano

Cuore giallonero, sedeva sulla panchina virtussina dal luglio 2019. Ha portato la squadra alla promozione in B e alla permanenza nel girone Nazionale

Foto Isolapress

Dopo una storica promozione in Serie B e la conferma nel girone Nazionale, le strade della Virtus Neupharma Imola e di coach Marco Regazzi si separano. A darne notizia è stata la società con una nota stampa nella serata di lunedì 27 novembre, all’indomani della sconfitta nel derby con Ravenna.
«A coach Regazzi vanno i più sentiti ringraziamenti per l’impegno profuso a beneficio della causa giallonera – si legge nel comunicato -. La squadra si ritroverà martedì 28 novembre presso il PalaRuggi per riprendere gli allenamenti in vista della trasferta di Bisceglie e la seduta sarà diretta da coach Mauro Zappi».
Rega, coach classe 1965, è stato una bandiera della Virtus degli anni ’90, dove giocò per ben nove stagioni. L’allenatore si era già seduto sulla panchina giallonera ottenendo una promozione nella stagione 2008/09. Da lì in poi una strada lastricata di promozioni con la Raggisolaris Faenza fino alla serie B, dove ha condotto la formazione neroverde ai playoff. Obiettivo raggiunto anche con l’Olimpia Castello che ha centrato al primo tentativo il passaggio in C Gold.
In giallonero era tornato nel luglio 2019, portando la Virtus alla promozione in B al termine della stagione 2021-22 dopo la rivoluzione in società del 2019 e sedendo sulla panchina giallonera nel ritorno dei derby imolesi con l’Andrea Costa.
La reazione alla notizia dell’esonero è stato accolto con una valanga di commenti a favore di coach Regazzi da parte di molti tifosi, che si sono schierati dalla parte dell’allenatore.


© Riproduzione riservata

Pubblicità