L’asilo Azzaroli di Sant’Agata invaso dall’acqua, attività spostata al teatro parrocchiale di Villa San Martino

L’attività didattica della scuola riprenderà lunedì 29 maggio nella frazione di Lugo

La scuola dell’infanzia Azzaroli di Sant’Agata sul Santerno riparte dal teatro parrocchiale di Villa San Martino, a Lugo. L’unico asilo presente nel comune santagatese, uno dei più colpiti dall’alluvione che ha travolto la Bassa Romagna, ha subito moltissimi danni durante l’alluvione. I locali non sono agibili, ma l’attività didattica proseguirà presso il teatro parrocchiale di Villa San Martino. Nel frattempo, per permettere alla scuola di riaprire a settembre, col nuovo anno scolastico, i familiari dei bambini hanno lanciato una raccolta fondi. La scuola dell’infanzia Azzaroli accoglie 73 bambini, divisi in 3 sezioni, seguiti da 4 insegnanti, un’educatrice e un’ausiliaria. L’istituto è in gestito in partenariato dal Consorzio Solco Ravenna (tramite l’associata Progetto Crescita) e dalla Fondazione Azzaroli.
«L’acqua ha raggiunto 1 metro e 70 centimetri di altezza e al momento ci sono ancora diversi centimetri di fango da portare via – racconta la coordinatrice della scuola, Caterina Castellari -. Tutto il piano terra e il nostro parco sono distrutti, ma non ci scoraggiamo. Siamo riuscite a entrare nei locali venerdì 19 e da sabato 20 maggio abbiamo iniziato a ripulire e lavorare per il ripristino degli ambienti. Tutto lo staff della scuola è presente per dare una mano, la Protezione civile della Lombardia ci aiuta a organizzare il lavoro e abbiamo ricevuto il sostegno e il prezioso aiuto di tantissimi volontari arrivati anche da altri paesi».
L’attività didattica della scuola riprenderà lunedì 29 maggio nel teatro parrocchiale di Villa San Martino, grazie alla disponibilità del parroco don Claudio e della Fondazione Bartolomeo Fabbri.


 

Messaggio promozionale
Pubblicità