Imola, palazzo Calderini riapre dopo il restauro

Lo storico edificio di via Cavour ospita giudice di pace, l'associazione Avvocati Imolesi e gli uffici comunali dei settori Politiche sociali e Cultura. Lunedì 15 l'inaugurazione

La giustizia ritorna ad essere amministrata nelle aule di palazzo Calderini. Lunedì 15 maggio, alle ore 12, è in programma l’inaugurazione del restauro allo storico palazzo di via Cavour 84. Un intervento lungo, con i lavori di allacciamento al teleriscaldamento iniziati nell’aprile 2021, quelli sulla strada e il recente restauro che è stato completato nelle scorse settimane. Riqualificati gli spazi, sia al primo piano sia al piano terra, dove sono state recuperate quattro sale storiche, con interventi di risanamento, la posa di nuovi impianti e il cablaggio delle reti.
In realtà gli uffici sono già operativi: l’8 maggio si è insediato il giudice di pace (al primo piano), mentre nei prossimi mesi troveranno posto gli uffici comunali dei settori Politiche sociali e Cultura al piano terra, e, sempre al piano terra, anche la sede dell’associazione Avvocati Imolesi.
All’inaugurazione interverranno il sindaco Marco Panieri, l’assessore ai Lavori pubblici Pierangelo Raffini, il vicario generale della Diocesi di Imola, don Andrea Querzè, e i rappresentanti degli organi giudiziari.
Di proprietà comunale, palazzo Calderini è un prestigioso palazzo del ‘400, in pieno centro storico, che ritorna ad essere pienamente fruibile grazie ad un investimento, da parte del Comune, pari a 420 mila euro. Ex sede distaccata del Tribunale di Bologna, l’edificio era chiuso da una decina di anni ed ora può ritornare alla sua tradizione di luogo deputato all’amministrazione della giustizia, oltre che ospitare uffici comunali.


 

Pubblicità