Il mordanese Lorenzo Zardi eletto nel consiglio nazionale del settore giovani di Azione Cattolica

Classe 1995, cresciuto «a pane, parrocchia e pallamano», aveva da poco concluso il suo mandato da vice segretario nazionale del Movimento studenti

Lorenzo Zardi

Lorenzo Zardi è cresciuto «a pane, parrocchia e pallamano, da buon mordanese». Classe 1995, laureato in filosofia (triennale a Bologna, magistrale a Roma) dopo il liceo scientifico a Imola, ha conosciuto l’Azione Cattolica in parrocchia e con essa il Movimento studenti (Msac). «Grazie al Msac ho capito quanto fosse importante essere credenti appassionati per la vita feriale – spiega Zardi – Così sono arrivate le prime proposte e mi è stato chiesto di impegnarmi, prima in équipe e poi come segretario diocesano del Msac. Nel triennio che si è concluso sono stato vicesegretario nazionale del Movimento e anche consigliere diocesano del Settore giovani».
Ma l’avventura (e l’impegno) di Lorenzo non si fermano qui. Oggi, 2 maggio, al termine del della XVII assemblea nazionale di Azione Cattolica è arrivata la bella notizia: Lorenzo Zardi da Mordano è stato eletto consigliere nazionale per il settore giovani di Azione Cattolica.
Insieme a lui nel consiglio Msac ci saranno Matteo Benedetto (Diocesi di Mondovì), Alice Bianchi (Brescia), Maria Chiara Carrozza (Sulmona), Emanuela Gitto (Messina), Tommaso Sereni (Terni), Giuditta Torrini (Fiesole).

Zardi, che abbiamo intervistato alla vigilia dell’elezione, è stato poche settimane fa protagonista del XVII congresso nazionale del Movimento studenti di Azione Cattolica (Msac) con cui ha concluso il suo mandato da vice segretario nazionale. «Quattro anni (tre più uno, a causa del Covid) intensissimi» racconta al nostro settimanale.


Di seguito il video di presentazione al congresso realizzato da Lorenzo