«Bar e ristoranti aperti fino alle 22». La richiesta di Confartigianato Bologna Metropolitana

Il segretario Renzi: «Riguardo eventuali assembramenti, chiediamo a istituzioni e forze dell’ordine controlli nei confronti di tutti»

Riaprire, in sicurezza, anche le sera. È la richiesta che arriva da Confartigianato Bologna Metropolitana alle istituzioni: concedere l’apertura serale a ristoranti, bar, pub, birrerie ed enoteche, «nel più breve tempo possibile e almeno fino alle 22», come afferma il segretario Amilcare Renzi (in foto).

«Fermo restando il necessario presidio sanitario per controllare gli sviluppi della pandemia – prosegue Renzi -, riteniamo che debba essere autorizzata l’apertura serale delle imprese del comparto della ristorazione. Riguardo a eventuali assembramenti o comportamenti inopportuni e irregolari in prossimità delle attività, chiediamo alle istituzioni e alle forze dell’ordine controlli puntuali e scrupolosi nei confronti di tutti, perché ogni cittadino deve essere responsabile del proprio agire sociale».