Addio al cardinale Achille Silvestrini, protagonista della diplomazia vaticana

160
Il cardinale Silvestrini era molto legato alla Diocesi di Imola

Si è spento nella mattinata di oggi, giovedì 29 agosto, il cardinale Achille Silvestrini. Il porporato, considerato una delle figure chiave della diplomazia vaticana del ‘900, avrebbe compiuto 96 anni il prossimo 25 ottobre.
Silvestrini, nato a Brisighella (a pochi chilometri dal territorio della Diocesi imolese), era entrato in seminario a Faenza per poi essere ordinato sacerdote il 13 luglio 1946 dal vescovo Giuseppe Battaglia.
Il 28 giugno 1988 Giovanni Paolo II lo aveva creato cardinale e il successivo 1 luglio lo aveva nominato Prefetto della Segnatura Apostolica, dove era rimasto per un triennio.
Nel maggio 1991 papa Wojtyla lo trasferì ad un incarico più consono alla sua esperienza e alle sue capacità, quello di Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali dove era rimasto fino al 2000.
Il cardinale Silvestrini ha sempre intrattenuto con la Diocesi di Imola un rapporto di amicizia e stima; ha presieduto e partecipato a molte iniziative e liturgie nel territorio diocesano, mantenendo un’intensa e proficua relazione con i vescovi ed il clero della nostra Diocesi.

Le esequie del cardinale si terranno nella sua Brisighella, presso la chiesa della Collegiata alle ore 16 di sabato 31 agosto.