L’autore ripercorre i sette secoli di storia di Monte del Re, antica località in comune di Dozza (Bologna), dal sorgere del convento fino all’odierna trasformazione in residence, partendo da notizie ricavate da fonti indirette attraverso un lavoro di ricucimento delle frammentarie notizie rinvenute. Questo a causa della scomparsa, al tempo della soppressione napoleonica, dell’archivio del convento di cui rimangono pochi documenti attualmente all’archivio Sassatelli nella biblioteca comunale di Imola.