Avances insistenti alla studentessa vicina di casa, divieto di avvicinamento per un 43enne

Le indagini sono partite da una querela della donna, spaventata dagli atteggiamenti del vicino di casa

Foto di repertorio

I carabinieri di Mordano hanno disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, nei confronti di un 43enne italiano, indagato per atti persecutori.
Le indagini sono partite dalla querela che una studentessa maggiorenne aveva recentemente presentato ai carabinieri, dicendo «di essere stata costretta a cambiare le proprie abitudini per sfuggire al suo vicino di casa, che aveva iniziato a controllarla e pedinarla per convincerla a iniziare una relazione sentimentale» e che lei aveva respinto.
Sordo a qualsiasi rifiuto, l’uomo avrebbe continuato a tormentarla al punto da spaventarla e costringerla a passare la notte altrove e a valutare di cambiare la residenza.
Rintracciato dai carabinieri, il 43enne è stato sottoposto alla misura cautelare disposta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Bologna.

Messaggio promozionale


©Riproduzione Riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità