Il Gruppo Cefla «viaggia su basi solide», nel bilancio 2023 ricavi e Ebitda in crescita

Il gruppo imolese consolida e migliora i risultati del 2022. Tra le azioni strategiche lo sviluppo dei nuovi impianti a fuel cells per la transizione energetica

Il presidente Cefla, Gianmaria Balducci

In un 2023 in cui l’incertezza continua ad essere la protagonista, il Gruppo Cefla chiude un bilancio consolidato in crescita rispetto al 2022. Un risultato ottenuto dal gruppo imolese nonostante uno «scenario macro economico complicato reso oltremodo difficile dagli incessanti conflitti internazionali e dall’aumento dei tassi di interesse».
Il 2023 si chiude con un Ebitda (margine operativo lordo, ndr) di 92 milioni di euro (un milione in più rispetto al bilancio 2022) ed un utile netto complessivo di 66 milioni (+5 rispetto all’anno precedente). Un bilancio che consolida e migliora i risultati consuntivati nel 2022 e consente a Cefla di «viaggiare su basi solide, con un portafoglio clienti molto ampio, un’ottima reputazione e una visibilità internazionale, aumentata grazie agli ottimi risultati che abbiamo ottenuto» come afferma il presidente Gianmaria Balducci.

Messaggio promozionale

I ricavi del 2023 si attestano a 684,9 milioni di euro, in crescita del 5,8% rispetto all’anno 2022. Quelli relativi al mercato Italia aumentano di 4,2 punti percentuali raggiungendo la quota del 47,2% sul totale consuntivato dal gruppo. «Un incremento imputabile all’espansione dei lavori della business unit Engineering, operante prevalentemente sul mercato impiantistico domestico» spiegano dalla cooperativa imolese.
Il patrimonio netto si consolida a 403 milioni, in crescita del 15% rispetto al 2022.
La posizione finanziaria netta registra in chiusura d’esercizio un saldo positivo di 74 milioni di euro.

Tra le azioni strategiche attuate dalle singole business unit nel 2023 si sottolineano «l’attenzione della BU Engineering verso il percorso tracciato dal green Deal europeo e della
transizione energetica, sviluppando in ambito Energy nuovi impianti a fuel cells, la strategia di semplificazione e cambiamento, sia operativo che organizzativo, messa in campo dalla BU Finishing per il mantenimento della leadership di mercato e l’attenzione sulla gestione delle catene di fornitura, sulla continuità produttiva, ed i continui investimenti realizzati dalla BU Medical Equipment in nuovi prodotti, personale e progetti di digitalizzazione».
Sul piano degli investimenti sono 13,5 i milioni di euro investiti in attività di ricerca, sviluppo e innovazione dei settori del gruppo Cefla, oltre a circa 2,5 milioni di euro in attività legate alla sostenibilità ed efficientamento energetico per la riduzione dei consumi energetici delle sedi di Imola.
«Il nostro gruppo ha fatto del costruire connessioni tra differenti mercati la sua vera forza, l’approccio al futuro sta dunque cambiando ed evolvendo ma la responsabilità, l’impegno e la grande attenzione all’innovazione rimangono i nostri obiettivi».


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Digita il tuo nome