Un migliaio di prodotti non sicuri sequestrati dalla guardia di finanza di Imola

La merce, elettronica e bigiotteria, si trovava in un esercizio commerciale di articoli vari gestito da un soggetto di nazionalità cinese

La merce sequestrata dalla guardia di finanza

Circa un migliaio di prodotti di elettronica e bigiotteria varia pronti per la vendita ma privi dei requisiti di conformità e sicurezza sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Imola, in un esercizio commerciale di articoli vari gestito da un soggetto di nazionalità cinese.
In particolare, l’attività di prevenzione e repressione delle violazioni «ha impedito la vendita di prodotti privi dei contenuti minimi d’informazione e di tutte le altre indicazioni riferibili alla composizione e all’eventuale presenza di sostanze nocive per la salute previste dalla legislazione europea e nazionale». Secondo le stime delle Fiamme Gialle la vendita dei prodotti non sicuri avrebbe generato «circa 4.500 euro di profitti».

Le anomalie riscontrate, tra cui l’assenza della marcatura CE, hanno fatto scattare il sequestro amministrativo e la segnalazione del titolare dell’esercizio alla Camera di Commercio di Bologna per violazioni del Codice del Consumo, per le quali è prevista una sanzione amministrativa che va da un minimo di 516 a un massimo di 25.823 euro.


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità