Lugo, con il Fai alla scoperta della chiesa di San Francesco di Paola

Al centro dell'attenzione diverse opere d'arte, tra cui il gruppo scultoreo del compianto sul Cristo morto

Tornano anche a Lugo le Giornate Fai di Primavera, il classico appuntamento annuale, in programma il 23 e il 24 marzo, dedicato al patrimonio artistico, storico e naturalistico del nostro paese, che il Fondo per l’Ambiente Italiano (FAI) organizza sul nostro territorio.
Nell’evento, organizzato in collaborazione con il liceo Ricci Curbastro e la Biblioteca Trisi di Lugo, oltre al corpo volontario forestale della Protezione civile, saranno i volontari del Fai ad accompagnare i visitatori all’interno di luoghi di interesse poco sconosciuti e spesso inaccessibili, o a rischio deterioramento. Il corpo dei volontari sarà costituito, come negli anni scorsi, anche dagli studenti delle scuole superiori che, una volta istruiti, diventeranno guide per i cittadini, attraverso il cosiddetto percorso degli Apprendisti Ciceroni.

Messaggio promozionale

Le iniziative a Lugo
Per quel che riguarda Lugo, sono in programma visite guidate ai tesori d’arte raccolti nella chiesa di San Francesco di Paola situata in via Garibaldi 108. L’edificio, costruito sul sito di una precedente chiesa del 1300, classificabile come neogotico e consacrato nel 1890, custodisce al suo interno diverse opere d’arte. Di particolare interesse è il compianto sul Cristo morto, raffigurante un gruppo di personaggi in terracotta policroma a grandezza naturale, appartenente alla scuola ferrarese e databile nel 1400 circa, quando gli Estensi governavano Lugo e dintorni. Ma non è la sola opera degna di attenzione. Merita una menzione anche l’immagine, in legno policromo, della Madonna della Cintura, opera di antica devozione probabilmente legata agli eventi calamitosi medievali che costrinsero gli abitanti di Santa Maria in Fabriago allo spostamento verso Lugo. In questo movimento forzato, gli abitanti portarono con loro l’immagine lignea della Madonna venerata nella loro chiesa. Oltre a queste due opere, degni di nota sono un Crocifisso ligneo del 1300 e una raccolta ex voto del 1800.

Le visite all’interno della chiesa saranno consentite sabato 23 marzo, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30 (partenza ogni 30 minuti, con ultima visita ore 17), e domenica 24 marzo, dalle 14.30 alle 17.30, con ritrovo davanti all’ingresso dell’edificio. I tour guidati, della durata ciascuno di 40 minuti, saranno diretti dagli Apprendisti Ciceroni. L’ingresso è consentito a tutti.
Per ulteriori informazioni, contattare il responsabile del Gruppo FAI di Lugo, Bardelli Efrem, via telefono al 3496026435, o via mail all’indirizzo efrembardelli@yahoo.it


Alberto Tagliavini
© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità