Dopo 13 anni torna il Giro della Romagna, partirà da Lugo

Appuntamento domenica 21 aprile, con arrivo a Castrocaro Terme. A rilanciare la storica gara è ExtraGiro

Foto di repertorio

Partirà da Lugo e arriverà a Castrocaro Terme. Nell’anno in cui l’Emilia-Romagna sarà anche protagonista del primo storico Grand Départ del Tour de France dall’Italia, domenica 21 aprile torna il Giro della Romagna per ciclisti professionisti.
Una buona notizia per gli amanti del ciclismo e un ulteriore segnale di ripartenza per un territorio sconvolto dall’alluvione del maggio 2023. Quella in programma il 21 aprile sarà l’87esima edizione del Giro che vanta, tra le altre, firme prestigiose quali quelle di Fausto Coppi (unico a vincerlo per tre volte), Costante Girardengo, Alfredo Binda, Ercole Baldini, Felice Gimondi e Davide Cassani (per citarne alcuni).
Si tratta di un ritorno a lungo atteso: il Giro della Romagna manca infatti da 13 anni ed è una delle classiche del ciclismo italiano con la più lunga tradizione, nata addirittura nel 1910. L’organizzazione tecnica è di ExtraGiro, il gruppo gestito da Marco Selleri e da Marco Pavarini, con il sostegno di Regione Emilia-Romagna – Sport Valley, Comune di Lugo, Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole e con la collaborazione di SC Francesco Baracca di Lugo, la storica società organizzatrice della gara, e di Oliviero Gallegati dell’azienda Somec Biciclette.

Messaggio promozionale


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità