Una voce per Giacomo, torna il concorso organizzato dalla parrocchia di Sasso Morelli

La finale si terrà il 17 febbraio, giorno del compleanno di Giacomo Chelli

Un appuntamento immancabile anche quest’anno è Una voce per Giacomo, il concorso canoro dedicato alla memoria di Giacomo Chelli (nella foto), il ragazzo di 15 anni volato in cielo nel 2017 a causa di un malore dopo un allenamento di calcio, da sempre la sua grande passione.
L’iniziativa, per il secondo anno consecutivo, è organizzata dall’associazione imolese Musicalenta, dalla parrocchia di Sasso Morelli – frequentata da Giacomo – e dal Circolo Anspi. L’appuntamento è il 17 febbraio, giorno in cui Giacomo avrebbe compiuto gli anni, alle 19 al teatro di Sasso Morelli. «Il tema di quest’anno, “Come trame di fili colorati”, vuole ricordare come ognuno di noi abbia un qualcosa che lo rende speciale – spiega Luigi Iacobone, organizzatore dell’iniziativa -, da qui l’idea di dare ai giovani la possibilità di esprimersi e mostrare il proprio talento».

Nell’arco della serata si svolgerà l’esibizione dei giovani finalisti del concorso canoro, che questa volta saranno accompagnati anche da giovani musicisti. Sarà premiata la migliore canzone e la migliore interpretazione. Seguirà l’esibizione della Filo Band con la cantante Filomena Damato, che presenterà in anteprima il suo nuovo spettacolo dal titolo Musica felice.
A conclusione dell’evento, «che ricordiamo voler essere un inno alla vita», si esibirà il coro delle Piccole Suore di Santa Teresa, composto da religiose provenienti da Tanzania e Kenya, che con i loro costumi pittoreschi porteranno calore e gioia. Prevista anche la presenza del vescovo di Imola, monsignor Giovanni Mosciatti.


Noah Lelli
© Riproduzione riservata

Pubblicità