Con l’inizio dell’anno del drago anche Lugo festeggia il Capodanno cinese

Le iniziative nate dalla collaborazione tra Comune, biblioteca Trisi, associazione gemellaggi e la città di Tai'an, legata a Lugo da un rapporto di amicizia che risale al 2010

Il 10 febbraio si entra nell’anno del Drago di Legno e anche Lugo è protagonista delle celebrazioni del Capodanno cinese grazie alla collaborazione tra Comune, biblioteca Trisi, associazione Gemellaggi Adriano Guerrini e la città di Tai’an, legata a Lugo da un rapporto di amicizia che risale al 2010.
Il ricco calendario di appuntamenti si apre venerdì 9 febbraio alle 16.30 con la mostra/concorso Per me, il Dragone è… nei locali della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo. L’esposizione, che coinvolge le scuole medie lughesi e gli studenti di Tai’an, si sviluppa a seguito delle attività della classe 3ªBS del liceo di Lugo curata dalla professoressa Maria Luisa Emiliani che nel 2023 ha preso parte a un progetto di scambio scolastico-culturale online con gli studenti cinesi. Alle 17, poi, l’ingresso della rocca si illumina di rosso, per far rivivere l’atmosfera del Capodanno Cinese anche ai lughesi.
Come da tradizione non mancheranno le decorazioni: i cittadini di Tai’an, infatti, hanno donato 2024 addobbi con i loro auguri personalizzati che saranno distribuiti nei vari appuntamenti.
Sempre il 9 febbraio, dalle 20, il ristorante Sushi Tequila di Sant’Agata sul Santerno propone il tradizionale cenone di Capodanno. Ma il protagonista di questo Capodanno resta il drago, e anche Lugo ne avrà uno tutto suo. Domenica 11 febbraio, a partire dalle 11 in piazza Baracca, i bimbi di Lugo di origine cinese danzeranno in occasione della Cerimonia del risveglio del Drago, facendo rivivere nel centro della città le atmosfere e le tradizioni di questa festività.
Anche la biblioteca Trisi, come lo scorso anno, sarà toccata dalle celebrazioni con due iniziative organizzate in collaborazione con l’Associazione Gemellaggi e a cura di Hui Jiang, docente, mediatrice culturale e volontaria Mamma Lingua, e degli studenti del corso di cinese dell’Università per Adulti di Lugo. Si parte il 9 febbraio alle 17.45 con letture in lingua cinese e italiana e un laboratorio di draghi di carta. Il 23 febbraio si realizzeranno e si faranno risplendere le lanterne del drago. Entrambe le attività sono su prenotazione, a partire dai 5 anni, contattando lo 0545-299556 o via whatsapp al 3395380983.


© Riproduzione riservata

Pubblicità