Da Bach a Piazzolla, una “Notte di note” al museo diocesano di Imola

Martedì 5 dicembre si esibiranno l’oboista Marino Bedetti e l’arpista Emanuela Degli Esposti

Foto Museo diocesano di Imola

Con Notte di note, il tradizionale appuntamento musicale di Natale, si conclude, martedì 5 dicembre, la stagione 2023 dei Concerti al museo diocesano curata da Emilia Romagna Festival. Alle 21, nella sala grande del museo, si esibiranno l’oboista Marino Bedetti e l’arpista Emanuela Degli Esposti, entrambi raffinati interpreti con alle spalle un’importante attività concertistica e di ricerca del repertorio barocco. Bedetti e Degli Esposti eseguiranno per il pubblico opere che si collocano tra il ‘600 e il ‘700, un periodo d’oro per uno strumento come l’oboe che proprio in quell’epoca risalta spesso come strumento solista in ensemble e orchestre barocche.

Protagonisti saranno i più importanti compositori del barocco europeo occidentale, da Bach padre a Bach figlio, da Händel ad Alessandro Marcello, fino a Sammartini, Geminiani e Joseph Hector Fiocco, dove i due strumenti esprimeranno le loro voci e le loro espressioni artistiche al meglio. Conclude il programma un regalo natalizio con due celebri brani di grandi compositori contemporanei: Astor Piazzolla e Ennio Morricone.

Al termine del concerto sarà offerto a tutti i presenti un brindisi di auguri. L’ingresso al concerto è a offerta libera (a partire da 5 euro) e l’incasso andrà a favore delle attività del museo diocesano di Imola. È consigliata la prenotazione: tel. 0542-25747.


© Riproduzione riservata

Pubblicità