Gianni e le sue 130 bici d’epoca: «Le colleziono da più di 60 anni»

Baracani e la casa museo in via Emilia: «Da ragazzo giocavo a pallone, il ciclismo non mi interessava. Poi mio padre mi presentò Luciano Pezzi e tutto è cambiato»

tour de France, Giro d’Italia, il Mondiale del ’68 a Imola. E ancora: Legnano, Bianchi, Pinarello, Carrera, Stucchi, De Rosa, Ortelli, Viscontea…Salendo le scale del civico 54 di via Emilia sembra di essere catapultati in un altro mondo. Gianni Baracani, 86 anni e la grinta di un ragazzino, ci attende sorridente. È orgoglioso della sua creatura: una casa museo interamente dedicata alla sua grande passione, la bicicletta. In più di 60 anni, «sin da quando correvo», Gianni ha collezionato oltre 130 bici d’epoca, per lo più da corsa. Per non parlare degli altri cimeli (pedali, quadri, stampe e molto altro ancora), sparsi in disordine solo apparente dal pianterreno fino alla mansarda (e pure nella doccia), «ognuno di loro con una storia da raccontare».
Se vuoi saperne di più, leggi l’articolo completo nel numero del nostro settimanale disponibile in edicola e in edizione digitale arricchita!
Ora è possibile acquistare anche la copia digitale (in formato pdf) del giornale dal nostro sito di e-commerce: fai click qui!

Messaggio promozionale


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità