La Vena del Gesso riscopre Il suono delle pietre con Luciano Bosi

Dal 4 novembre al 17 dicembre, verranno esposti veri e propri strumenti musicali, realizzati in pietra. In programma anche due esibizioni dal vivo

Al museo geologico della Vena del Gesso Romagnola, anche dalle pietre può nascere la musica. A dimostrarlo sarà il litomusicista Luciano Bosi, attraverso un percorso espositivo di veri e propri strumenti musicali, realizzati in pietra ed intagliati con maestria e precisione, che rimarrà allestito dal 4 novembre al 17 dicembre al palazzo Baronale di Tossignano. La mostra sarà integrata con due esibizioni dello stesso Bosi, nei giorni di inaugurazione e chiusura dell’esposizione. Agli ascoltatori verranno presentate delle sonorità originali, primitive e intense. I litofoni da sempre utilizzati da diverse culture nel mondo, esercitano un fascino non indifferente legato all’utilizzo di un elemento naturale così potente ed evocativo come la pietra. Bosi, anche grazie ai suoi studi antropologici, svolge un lavoro di ricerca del suono, inteso come chiave per accedere a tradizioni antiche. «La sacralità dei riti ancestrali che ho approfondito richiede l’utilizzo di sonorità timbriche molto particolari – racconta Bosi -, lontane dal concetto di musica, come quelle della pietra che suona, che grazie al loro insito potere evocativo consentono ancora oggi di trasportare l’ascoltatore in un altrove che pulsa nelle nostre viscere, e risuona richiamato in vita nella nostra memoria più antica».

Messaggio promozionale

Il Museo Geologico della Vena del Gesso Romagnola è aperto al pubblico il sabato dalle 9 alle 12 e la domenica dalle 14.30 alle 17.30, al costo di 5 euro e gratuito per i ragazzi fino ai 13 anni. Il biglietto per l’esibizione live del 4 novembre sono in vendita a 15 euro, prenotando presso la sede di Imola Faenza Tourism Company, in Piazza Ayrton Senna 2, oppure scrivendo una mail a booking@imolafaenza.it indicando nome, cognome, telefono e numero di persone partecipanti.

Messaggio promozionale
Pubblicità