Messe, spettacoli e la processione. La parrocchia festeggia San Francesco di Paola

Sabato 29 la messa celebrata dal vescovo Mosciatti nella chiesa lughese, seguita dalla processione per le strade della città

Foto Massimo Fiorentini

Lugo sempre devota a San Fraschê. Due semplici parole in dialetto rendono bene l’idea che la venerazione per San Francesco di Paola, da sempre nel cuore dei lughesi, non si limita alla dimensione religiosa ma coinvolge tutta la popolazione. Anche quest’anno la città è pronta, dal 29 aprile al 3 maggio, a celebrare la festa del santo nato a Paola (Cosenza) all’inizio del 1400.

Le iniziative in programma
Sabato 29 aprile primo appuntamento alle 18 con la messa presieduta dal vescovo della Diocesi di Imola monsignor Giovanni Mosciatti. A seguire la processione con l’immagine del santo per corso Garibaldi, via Biancoli, viale Bertacchi, via Malerbi e via Cento. Nella stessa giornata alle 15.30, al cinema San Rocco, andrà in scena Aladin e la lampada magica, spettacolo della scuola primaria Sacro Cuore. Alle 20.30, nel cortile, serata musicale con i Vigliacchi di Romagna. Domenica 30 messe alle 9, 10.30 e 18, sempre in parrocchia. I momenti ricreativi sono due: alle 15.30 in San Rocco la proiezione del film I tre moschettieri e alle 20.30 nel Cortile serata musicale con Giacomo Sebastiani. Il primo maggio continuano le messe, allo stesso orario di domenica, la celebrazione delle 18 sarà dedicata ai lavoratori per la festa di San Giuseppe. Alle 15.30 in San Rocco, verrà riproposta la visione de I tre moschettieri. Il 2 maggio giornata delle benedizioni dei bambini, con le messe alle 8 e alle 18. Come ultimo momento di incontro, mercoledì 3 maggio, alle 21 in San Rocco, prenderà vita lo spettacolo Bene, bravi…bis! di Gianni e Paolo Parmiani. Durante i giorni della festa i sacerdoti saranno a disposizione per confessioni e benedizioni.


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità