A Valverde una messa per ricordare don Tonino Cavina

A due anni dalla scomparsa «è sempre presente nei nostri ricordi» spiegano i parrocchiani di Valverde

Don Tonino Cavina il giorno dell'ordinazione episcopale di mons. Mosciatti nel 2019. Isolapress

Il 13 marzo ricorrerà il secondo anniversario della scomparsa di don Antonio Cavina, per tutti don Tonino, che, lasciata la vita terrena, continua a seguire i suoi parrocchiani di Valverde da lassù.
Don Tonino ha ben seminato nei tanti anni del suo servizio pastorale lasciando un gruppo parrocchiale coeso che, nel frattempo, è in comunione con la vicina parrocchia del Carmine, con la quale ha avviato l’unità pastorale declinando linee pastorali comuni. «Don Tonino è sempre presente nei nostri ricordi, ci ha mandato don Gianni Dall’Osso e don Massimo Martelli perché proseguissero il suo operato» affermano i parrocchiani. Ed è così che la vita in parrocchia ha mantenuto i ritmi e le abitudini da lui dettate, grazie ai due sacerdoti che si sono adoperati e si adoperano con sensibilità. Le benedizioni in vista della Pasqua hanno luogo con precisione, le catechiste proseguono con efficacia il loro operato con i bambini e i ragazzi che si apprestano a ricevere il sacramenti, le messe vengono regolarmente officiate a Valverde il sabato sera e la domenica mattina, in qualche caso anche durante la settimana.
Per ricordare l’anniversario della scomparsa dell’indimenticato don Tonino, sarà celebrata da don Massimo Martelli una santa messa a Valverde sabato 11 marzo alle 18.

Messaggio promozionale


 

Messaggio promozionale
Pubblicità