Pick the Pug, il gioco di carte creato da due imolesi spopola online

Il progetto di Alex Casella e Andrea Compatangelo ha preso vita l'8 febbraio scorso, con il lancio sul sito Kickstarter

Alex Casella e Andrea Compatangelo, gli ideatori del gioco

Il sogno degli imolesi Alex Casella e Andrea Compatangelo ha preso vita l’8 febbraio scorso. Alle 17 italiane è stato lanciato ufficialmente sul mercato online il nuovo gioco da tavolo Pick the Pug (letteralmente: prendi il carlino). Un progetto ambizioso che li ha portati, in pochi mesi, ad accettare la sfida dello sbarco in America, sulla piattaforma Kickstarter che si occupa di raccolta fondi e ricerca di investitori: «Tutto è nato nel dicembre 2020 – afferma Alex Casella, classe 1991 -. Andrea e io stavamo vivendo un periodo di transizione lavorativa e, potendo disporre di molto tempo libero, abbiamo deciso di impiegarlo in un progetto tutto nostro. Inizialmente avevamo in mente un videogioco, poi abbiamo scelto di puntare su un gioco di carte, più semplice anche a livello produttivo. Abbiamo chiesto a Giulia Rebeggiani di seguirci nella grafica e lei, tatuatrice di professione, ha accettato con entusiasmo. Quindi abbiamo iniziato ad incontrarci regolarmente per approfondire il progetto e, dopo circa due anni di lavoro, siamo arrivati a essere soddisfatti del prototipo».
È Casella a spiegare le regole del gioco: «È molto veloce da capire e divertente per trascorrere del tempo con amici e parenti. Disponibile nelle versioni in italiano e in inglese, ci si può giocare da 3 a 8 concorrenti: tutto il gioco ruota attorno alla singola carta del Pug (in inglese la razza di cane carlino, ndr) che ogni concorrente deve tentare di recuperare dagli avversari, evitando le carte negative». Una singola partita ha una durata media di circa mezz’ora.
La piattaforma Kickstarter aiuta le startup a prendere forza, attraverso la raccolta fondi che fa, al contempo, conoscere il prodotto ai visitatori del sito e agli investitori. Qui in pochi giorni il gioco ha spopolato: più di 22mila euro raccolti ad oggi (su un obiettivo dichiarato di 9.300, coperto in sole 24 ore), 482 i sostenitori, principalmente in Italia e negli Stati Uniti, che riceveranno il gioco. E la vendita? «Sarà effettuata tramite l’e-commerce (qui il sito del gioco), ma speriamo che anche i negozi siano interessati al nostro progetto». L’obiettivo dei due giovani imolesi è quello di lanciarlo in Italia e all’estero: «Abbiamo ricevuto tanti messaggi di interesse all’acquisto» anticipano i due ideatori del gioco.

Messaggio promozionale


© Riproduzione riservata

Messaggio promozionale
Pubblicità