Imola, debutta in pista la Frangivento GT65 guidata da Loris Capirossi – Le foto

Il nome stesso della supercar, disegnata e costruita in Italia, è un omaggio al pilota romagnolo

Sul tracciato di Imola non è certamente passata inosservata con la sua carrozzeria aerodinamica, colorata e con linee accattivanti. La FV Frangivento GT65 ha esordito con i primi test a porte chiuse a Imola.
Si tratta di una supercar italiana che prende il nome dal numero di gara del campione motociclistico romagnolo Loris Capirossi a cui è ispirata la capsule collection di tre esemplari speciali prodotte da Frangivento Automobili e numerate per ciascuno dei tre mondiali vinti dal pilota romagnolo: ’90, ’91, ’98. Proprio la versione dedicata al mondiale del ’90 è stata testata in pista dallo stesso Capirossi.
«Disegnata e costruita in Italia da Giorgio Pirolo e Paolo Mancini sulla base delle specifiche suggerite da Loris Capirossi, la GT65 ha richiesto uno sviluppo di ben tre anni – spiegano i produttori -. È spinta da un V10 aspirato da 650 CV, scatta da 0 a 100 in 3 secondi e da 0 a 200 in 9 secondi e 8. Trazione integrale cambio sette marce doppia frizione, la velocità massima è superiore ai 330 km/h».
Dopo i primi giri di collaudo all’Enzo e Dino Ferrari di Imola, con una sessione di test a porte chiuse guidata dallo stesso Capirossi, la supercar si potrà ammirare come esempio di eccellenza artigiana italiana nel lounge di Casa Sanremo all’interno del Palafiori durante i giorni del festival.


© Riproduzione riservata