Florim punta sulle rinnovabili, operativo il nuovo impianto fotovoltaico a Mordano

Una superfice di 22.000 metri quadri «eviterà l’emissione di 1.400 tonnellate di CO2 ogni anno»

È operativo il nuovo impianto fotovoltaico sul tetto dello stabilimento di Florim a Mordano. «Una superfice di 22.000 metri quadri con una potenza di picco pari a 4,5 MWp eviterà l’emissione di 1.400 tonnellate di CO2 ogni anno – informa l’azienda, leader nel mercato di piastrelle e lastre in gres porcellanato -. Un investimento che si aggiunge alle numerose efficienze energetiche introdotte nel corso degli anni, in coerenza con la sostenibilità».
L’avvio di questo nuovo impianto fotovoltaico, che si somma ai due già esistenti presso lo stabilimento Florim di Fiorano Modenese, «è un traguardo importate per la crescita in azienda delle energie rinnovabili – sottolinea il presidente Florim, Claudio Lucchese -. Un altro importante passo nel cammino volto a ridurre l’emissione di CO2 nell’ambiente e in armonia con la modifica statutaria che esplicita l’impegno di Florim verso la neutralità climatica».

default