Squacquerone, casatella, formaggio di Castel San Pietro, il Caseificio Comellini punta sul «senza lattosio»

Lo storico caseificio castellano ottiene la certificazione con il marchio Lfree per il suo squacquerone senza lattosio

Lo storico Caseificio Comellini di Castel San Pietro Terme certifica il suo squacquerone senza lattosio col marchio Lfree. La qualità e l’artigianalità del prodotto, sottolineano dall’azienda, si uniscono così alla sicurezza del percorso di certificazione. Lfree, infatti, è l’unica certificazione italiana, europea ed internazionale che garantisce i prodotti senza lattosio. Lo squacquerone senza lattosio da 280 grammi è il prodotto di punta del Caseificio Comellini ed è realizzato con latte fresco 100% italiano, grazie all’utilizzo di fermenti lattici autoctoni sviluppati internamente al caseificio. La certificazione sarà estesa nei prossimi mesi anche ad altri prodotti del Caseificio Comellini, idonee alla dieta senza lattosio. L’amministratore delegato Luca Comellini ha dichiarato: «La certificazione Lfree premia la sfida intrapresa quando abbiamo investito e scommesso sulla nuova linea di formaggi delattosati: prodotti che mantengono intatti i sapori e gli aromi dei formaggi tradizionali andando incontro alle esigenze alimentari di chi è intollerante ma non vuole rinunciare al piacere del buon formaggio». Ad oggi oltre allo squacquerone, fanno parte della gamma dei delattosati anche: stracchino, casatella e formaggio di Castel San Pietro.