Medicina riabbraccia il Barbarossa, «lo aspettiamo da tre anni»

Dal 16 al 18 la rievocazione storica con circa duemila figuranti pronti a far rivivere l'atmosfera medievale per le vie della città

La storia riprede vita per le strade di Medicina dal 16 al 18 settembre. Torna il Barbarossa, evento organizzato dalla Pro Loco e dal Comune di Medicina: la città è pronta ad accogliere il ritorno dell’imperatore Federico I di Svevia nella 32esima edizione della festa medicinese per eccellenza.
Durante il fine settimana il centro storico si immergerà nell’atmosfera medioevale grazie ai circa 2.000 figuranti che animeranno le piazze e le vie della cittadina bolognese. Tra gli appuntamenti principali Il Palio della Serpe, la Cena imperiale e le sfilate storiche per le vie del centro.
I visitatori potranno gustare le specialità del territorio e perdersi nei percorsi tematici fra odori, sapori, arte e mestieri antichi, magie e colori, armi, giochi e musica. In ogni angolo della città musici, giocolieri, tamburini, streghe e cantastorie allieteranno gli ospiti.
Come nel 1155, calata la sera di venerdì si animerà il castello di Medicina. Dalle 21 si aprirà il sipario e sfileranno in festa per le contrade i musici, dame, cavalieri, nobili, popolani, ecc… Tra mito e leggenda sarà rievocata la storia dell’imperatore Federico I di Svevia e i festeggiamenti proseguiranno con la notte bianca.
Gli atleti delle cinque torri del castello si sfideranno nella tradizionale Caursa dal dog e tri (corsa delle dodici e tre quarti) e dovranno percorre i 198 metri entro la fine dei 15 rintocchi della torre dell’orologio. Sabato dalle 17 ci sarà la sfilata di apertura e si darà il via a tante attività, eventi, mostre e spettacoli che si svolgeranno nelle piazze e in altri luoghi del centro. Da non perdere: Il Palio delle Serpe alle 19; la Cena imperiale alle 21 e lo spettacolo teatrale L’albero dell’oblio alle 22.30 che sarà presentato dal gruppo Laboratorio Icaro.
Domenica dalle 9 prenderà il via il 3° torneo nazionale di arco storico itinerante organizzato da Asd Arco Club di Medicina. Nel chiostro del municipio proseguirà la mostra Il fante in cammino – viaggio di un balestriere crociato nel medioevo a cura di Contea Brisichellae et Vallis Hamoniae. Seguirà una giornata piena di intrattenimenti per le strade del centro storico che si concluderà con il grande corteo storico. «Finalmente il Barbarossa torna a Medicina. Lo aspettiamo da tre anni – afferma il sindaco Matteo Montanari nel ringraziare i volontari, i gruppi e la Pro Loco per il lavoro svolto – per fare tornare questa grande festa in tutto il suo splendore».


© Riproduzione riservata