Imola, via ai lavori per la nuova Camera delle mamme in ospedale

Vi saranno ospitate le neomamme il cui piccolo deve trascorrere un periodo di ricovero dopo la nascita. La raccolta fondi prosegue

Il rendering del progetto

Sono iniziati oggi al reparto di Pediatria e Nido dell’ospedale di Imola i lavori di ristrutturazione della Camera delle mamme, un progetto partito grazie a una raccolta fondi ancora attiva che ha visto il contributo di una cordata di cittadini, associazioni e dell’azienda TeaPack di Imola.
Pur non avendo ancora raggiunto la somma necessaria per la realizzazione completa del progetto, l’Ausl ha deciso di avviare i lavori strutturali per poterli concludere prima dell’autunno, periodo in cui il reparto deve poter garantire la massima potenzialità.
Il progetto prevede di creare un ambiente colorato e accogliente che ospiti le neomamme il cui neonato deve essere trattenuto in ospedale dopo la nascita per problemi di salute. Un intervento sia sulla struttura che sugli impianti, oltre che sul riammodernamento di interni e rifiniture, per un costo previsto di circa 35mila euro (arredi esclusi).
In queste prime giornate si svolgeranno le attività di demolizione, propedeutiche alla realizzazione del progetto architettonico già presentato pubblicamente nei mesi scorsi.
«I lavori interni al reparto potranno causare qualche inevitabile disagio, soprattutto per l’inevitabile rumore che produrranno, di cui l’azienda si scusa anticipatamente – spiega l’Ausl Imola, che sottolinea come stia proseguendo «la campagna di raccolta fondi per poter raggiungere la somma necessaria alla completa realizzazione di questo piccolo e confortevole bilocale in cui saranno ospitate le neomamme». Attualmente sono stati raccolti circa 20mila euro. Nel 2021 i nati sono stati in totale 824, i ricoverati in Patologia Neonatale 155 (160 nel 2020) con degenza media di 4,5 giorni e presenza media di 1,9 al giorno.


 

Messaggio promozionale