Al santuario dell’Arginino di Voltana torna la festa dell’Assunta

Dieci giorni, dal 6 al 15 agosto, ricchi di appuntamenti, sia religiosi sia ricreativi. Dalla serata in ricordo di Amina Scardovi alla santa messa presieduta dal vescovo di Imola, mons Giovanni Mosciatti

da sabato 6 a lunedì 15 agosto il santuario dell’Arginino di Voltana sarà animato dalla festa dell’Assunta. Saranno dieci giorni ricchi di appuntamenti, sia religiosi sia ricreativi.

Il programma religioso
A inaugurare il programma, sabato 6, il rosario delle 20 in santuario, che si svolgerà tutti i giorni (eccetto domenica 7) fino al 13. Tra gli altri eventi: il rosario meditato di domenica 7 alle 20.30 in santuario, i canti alla Madonna della tradizione bizantina di martedì 9 alle 21, che saranno animati dal parroco ortodosso romeno padre Vasile Florin, e la serata di preghiera per la pace (il 10 alle 21) dedicata all’Ucraina con padre Vasil Romanjuk, parroco ucraino greco cattolico. Venerdì 12 alle 20.30 sarà celebrata, in santuario, la santa messa in ricordo di Amina Scardovi, la mitica nonna di Voltana, scomparsa il 12 luglio scorso all’età di 109 anni. Domenica 14, alle 19, sarà il turno del pellegrinaggio a piedi dalla chiesa di Voltana fino al santuario dell’Arginino. A concludere la festa dell’Assunta, la santa messa di lunedì 15 alle 11.15, che sarà presieduta dal vescovo di Imola, mons. Giovanni Mosciatti.

Il programma ricreativo
Le iniziative ricreative prenderanno il via sabato 13, con la mostra culturale “La signorina Vera e il suo triplice mondo”, a cura di Gloria Pagani e Maurizio Tabanelli, e in programma per le 17.30. Seguirà una serata all’insegna di musica, giochi e street food. Domenica 14 e lunedì 15, alle 8.30, sarà il turno delle colazioni con i volontari della parrocchia, alle quali seguirà l’apertura della mostra culturale. Le serate del 13, 14 e 15 si concluderanno con un intrattenimento musicale.