Bruciano le colline di Croara, «intervento molto impegnativo»

L'intervento per contenere le fiamme ha impegnato diverse squadre dei vigili del fuoco, supportate dall'elicottero

Foto fornita dai vigili del fuoco di Bologna

Le fiamme hanno mandato in fumo alberi, sterpaglie e rovi fino ad arrivare a minacciare le abitazioni sparse presenti sul posto. Il giorno dopo a Casalfiumanese sono ben visibili le tracce dell’incendio che ha mandato in fumo diversi ettari di terreno sulle colline in località Croara nel pomeriggio di domenica 31 luglio. Sul posto fin dal pomeriggio sono intervenuti i vigili del fuoco con cinque squadre provenienti da Imola, Fontanelice, Medicina e da Casola Valsenio, supportate dall’elicottero Drago del 115 e coordinate dal funzionario per le operazioni di spegnimento.
«Le operazioni hanno consentito il contenimento delle fiamme che hanno interessato una vasta area con abitazioni sparse – informano i vigili del fuoco nella serata di domenica -. Sul posto durante la notte sono rimaste quattro squadre per presidiare la zona».
Numerosi i lanci d’acqua dal cielo effettuati dall’elicottero dei vigili del fuoco. «Un intervento molto complesso» ammettono i vigili del fuoco, concluso dopo ore di lavoro. Sono ora in corso gli accertamenti per cercare di far luce sull’origine del rogo.

Non si tratta dell’unico incendio di un luglio particolarmente caldo e siccitoso in vallata: sempre a Casalfiumanese, negli scorsi giorni le fiamme hanno mandato in fumo un terreno nei pressi della chiesa di Casalino. Il Comune ha emesso un’ordinanza contenente, tra le altre disposizioni, il divieto di fumare nelle aree a rischio incendio su tutto il territorio comunale.