Covid, nell’imolese oltre 1.300 casi in due giorni. E salgono i ricoveri in ospedale

Via alle prenotazioni per le terze dosi dei ragazzi dai 12 anni compiuti ai 15. Arrivano a 3.509 i casi attivi nel circondario

Tamponi all'ex Lolli. Foto Isolapress

Oltre 1.300 casi in due giorni. Il virus continua a circolare diffusamente nel circondario imolese, come si legge nel bollettino odierno dell’Ausl Imola relativo ai giorni del 6 e 7 gennaio.
Giorni in cui «per un disguido informatico dovuto all’allineamento dei nuovi sistemi automatici di tracciamento, i nuovi casi positivi comunicati dall’Ausl di Imola alla Regione Emilia-Romagna negli ultimi due giorni risultano fortemente sottostimati» (35 e 7 nuovi casi nei due giorni, stando ai dati riportati dalla Regione). «Il dato reale dei casi positivi attivi nel territorio ad oggi è di 3.509, i nuovi casi in due giorni hanno superato le 1.300 unità, già isolati» rettifica l’Ausl.
Parallelamente salgono i ricoveri nei reparti Covid ordinari dell’ospedale: oggi arrivano a toccare quota 41 posti letto occupati (mercoledì 5 gennaio erano 29). Sono 9 le persone in terapia intensiva (di cui 4 ad Imola), 9 anche le persone ospitate dai reparti post acuti-Covid di Castel San Pietro.

Vaccinazioni
Dall’avvio della campagna vaccinale sono state oltre 255.000 le vaccinazioni eseguite sul territorio (nei soli hub aziendali tra il 5 ed il 6 gennaio sono state vaccinate 1.614 persone, di cui 215 prime dosi, da ricondurre soprattutto alla fascia 5-11). A partire da domani, 8 gennaio, saranno aperte le agende per le terze dosi dei ragazzi dai 12 anni compiuti ai 15 che hanno eseguito la seconda dose da almeno 120 giorni. Prenotazioni attraverso i consueti canali: Fascicolo Sanitario Elettronico, sportelli aziendali CUP, Cuptel 800040606 o farmacie.

Si ferma la Medicina dello sport: personale dirottato su vaccini e tracciamento
Allo scopo di recuperare risorse professionali per fare fronte all’emergenza pandemica, da lunedì 10 gennaio gli ambulatori della Medicina dello sport del dipartimento di Sanità pubblica resteranno chiusi e il personale medico ed assistenziale sarà a disposizione per attività di tracciamento e di vaccinazioni.
Sempre dal 10 gennaio sarà invece riattivato, seppur con una riduzione delle risorse dedicate, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, che resta comunque chiuso all’accesso diretto dei cittadini e svolge le proprie funzioni per via telefonica e mail (0542604121 urp@ausl.imola.bo.it).

La situazione in regione
Oggi in tutta l’Emilia-Romagna si sono registrati 17.119 casi di positività su un totale di 36.779 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37,3 anni.
Continuano ad essere 140 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna (dato invariato rispetto a ieri); l’età media è di 61,9 anni. Sul totale, 109 (quindi il 77,8%) non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,3 anni), mentre 31 sono vaccinati con ciclo completo (età media 72 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.848 (+104 rispetto a ieri), età media 68,7 anni.
Purtroppo, si registrano quindici decessi.