Castello, percepiva il reddito di cittadinanza ma viveva ai Caraibi

Otto le persone denunciate dai carabinieri per truffa aggravata

Tra gli otto casi di irregolarità sul reddito di cittadinanza portati alla luce dai carabinieri di Castel San Pietro Terme il più eclatante è sicuramente quello di una donna che percepiva l’erogazione pur vivendo stabilmente ai Caraibi.
I militari, nell’ambito dei controlli avviati sui beneficiari del reddito di cittadinanza tesi ad accertare la veridicità delle dichiarazioni effettuate all’atto della richiesta, hanno denunciato otto persone per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e violazione delle norme sul reddito di cittadinanza su un totale di 171 controlli eseguiti.
Per quanto riguarda il caso della donna, i militari rendono noto che «vive stabilmente su un’isola del Mar dei Caraibi, e, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è rientrata nell’arcipelago caraibico».
Le otto persone interessate sono state segnalate alle autorità competenti che avvieranno le previste procedure per recuperare le somme illegittimamente percepite, ammontanti complessivamente a 33.084 euro.