Giubileo domenicano, a Imola tre giorni per ricordare il santo nell’ottavo centenario della morte

A 800 anni dalla scomparsa di san Domenico di Guzman ecco le iniziative proposte dalla Fraternita laica domenicana

Venerdì 6 agosto si celebrerà l’ottavo centenario della morte di san Domenico di Guzman (morto il 6 agosto 1221, Bologna), fondatore dell’ordine dei predicatori (comunemente noto come ordine domenicano).
In occasione di questa ricorrenza è stato indetto un anno giubilare nel corso del quale sono stati previsti numerosi eventi.
La Fraternita laica domenicana di Imola ha organizzato per l’occasione un triduo di preghiera e riflessioni sulla figura di Domenico e l’attualità della sua testimonianza di fede e vita cristiana del santo. «Le risposte di Domenico alle sfide del suo tempo sembrano fornire al cristiano del XXI secolo valide linee guida per affrontare le sfide attuali – spiega la Fraternita -. Coraggio nel proporre la bellezza della fede in Cristo a chi chiede di entrare a fare parte delle nostre società, costanza nell’attività di ri-evangelizzazione dei cristiani confusi dai nuovi dogmi del relativismo contemporaneo, valorizzazione della “dimensione culturale” della fede, affinché essa possa essere meglio nutrita, rafforzata e difesa».
Al centro del triduo sarà la chiesa dei Santi Nicolò e Domenico, nel centro della città. Venerdì 6 e sabato 7 agosto alle 18 il domenicano bolognese padre Paolo Calaon proporrà due riflessioni su San Domenico e sui temi del Giubileo. Domenica 8 alle 12 don Paolo Ravaglia celebrerà la messa.