Casalfiumanese, l’affetto del paese per l’addio delle suore Pie Operaie

Suor Emerenziana e suor Davidica salutano la parrocchia e la scuola d'infanzia casalesi dopo 52 anni: «Le persone ci hanno sempre voluto molto bene»

la decisione è stata molto sofferta, ma irrevocabile. La congregazione delle Pie Operaie di San Giuseppe lasceranno la comunità parrocchiale di Casalfiumanese.
Si conclude, così, un capitolo molto importante della storia casalese.
In tutti questi anni le Pie Operaie, con entusiasmo e dedizione, si sono occupate dell’educazione dei più piccoli, con un’attenzione particolare anche alle loro famiglie. Ma non finisce qui. Suor Emerenziana e suor Davidica si sono prese cura degli anziani, degli ammalati, dei poveri. Hanno guidato i bambini durante il catechismo e hanno animato la liturgia.
«Le persone sono sempre state molto accoglienti con noi, fin da subito» commentano entrambe. Erano realmente amate dalla comunità perché, quando la vita e il lavoro sono vissuti come vocazione, portano a dare tutto. Ad amare l’altro. In parrocchia e a scuola dove, senza sosta, hanno cresciuto generazioni di bambini.
È arrivato ora il tempo di congedarsi, sempre con la stessa umiltà disarmante che le ha contraddistinte in tutti questi anni. «Bisogna chiudere quel flusso di ricordi che che commuove e riempie il cuore – commenta suor Emerenziana – adesso batte troppo forte».


Se vuoi saperne di più, leggi l’articolo completo sul nostro settimanale in edicola!
Il nostro giornale è disponibile anche in versione online.

Per sapere come attivare l’abbonamento e leggerlo dovunque vorrai, fai click qui