Imola, annullata la mostra-scambio del Crame in autodromo

«La serietà del momento e l'incertezza dei prossimi due mesi hanno portato a questa decisione»

Foto di repertorio Isolapress

Anche quest’anno niente mostra-scambio del Crame. Oggi il Club romagnolo auto e moto d’epoca ha annunciato l’annullamento della 44ª edizione dell’evento che ogni anno richiama all’Enzo e Dino Ferrari di Imola decine di migliaia di persone da ogni parte del mondo.
L’evento era in calendario per il prossimo 17-19 settembre ma «il consiglio direttivo del Crame, riunitosi in data 13 luglio, ha ritenuto di non potere garantire quelle tutele necessarie e obbligatorie per la salvaguardia della salute pubblica».
Green pass, postazione per i tamponi, biglietti nominali e strettamente personali. «Misure non facili per un pubblico di oltre 40mila persone, delle quali 15mila circa provenienti dall’estero – spiega il Club -. La serietà del momento e l’incertezza dei prossimi due mesi hanno portato a questa decisione, assunta unicamente nell’interesse di tutti e nel rispetto delle normative vigenti in relazione agli eventi aperti al pubblico».
Anche l’edizione 2020 era saltata a causa della pandemia, rinviata al 2021 nella speranza di tempi migliori tanto da essere già inserita nel calendario provvisorio dell’autodromo approvato dal Comune.