Lugo, il Comune lancia la lotta biologica sul verde urbano: coccinelle per combattere insetti nocivi

Galletti (Ambiente): «Ci prendiamo cura degli alberi senza utilizzare sostanze tossiche per persone e animali»

red ladybug perched on green leaf in close up photography during daytime
Foto di repertorio

A Lugo i parassiti delle piante si combattono con gli insetti predatori. Nel comune ravennate si sono svolti a maggio alcuni interventi di lotta biologica sul verde urbano.
Attraverso lanci mirati sono stati rilasciati sugli alberi della città alcuni insetti utili per contrastare gli insetti nocivi che attaccano le piante.
«La lotta biologica ci consente di prenderci cura dell’ambiente senza utilizzare sostanze tossiche per persone e animali, compresi gli insetti impollinatori, tra cui le api» spiega l’assessore all’Ambiente Maria Pia Galletti.
Sugli alberi sono stati posti l’Adalia bipunctata, una coccinella predatrice di afidi, “lanciata” sulle querce di via Circondario Ponente e l’Anthocoris nemorali, insetto predatore di psille, sia in via Circondario Ponente che in via Gramsci.
«I lanci sono stati eseguiti spargendo alcuni insetti e immettendo una parte del contenuto di appositi flaconi in contenitori di carta appesi alle piante, da cui gli adulti predatori fuoriescono e si diffondono» fanno sapere dal Comune.