«L’Imolese resta a Imola». Parola del dg rossoblù Marco Montanari

Il giallo a tinte rossoblù sembra risolto. «Spero che la città dimostri gratitudine per quello che la proprietà sta facendo per questi colori»

Il giallo a tinte rossoblù è risolto: la questione che ha tenuto Imola con il fiato sospeso per mesi ha trovato il suo epilogo. Ed è un lieto fine. La proprietà dell’Imolese, nelle persone di Lorenzo Spagnoli e Fiorella Poggi (nella foto), rimarrà in riva al Santerno. La coppia, alla guida del Grifone dal 2013, dopo lunghe riflessioni ha deciso di proseguire la propria avventura in terra romagnola. A confermarlo ufficialmente è il direttore generale rossoblù, Marco Montanari, in un’intervista al nostro settimanale. «La famiglia Spagnoli-Poggi rimarrà – rivela -. La scelta di restare ad Imola parte dagli investimenti importanti fatti sul centro tecnico: i proprietari hanno visto nascere tutto praticamente dal nulla, hanno acquisito la società sull’orlo del fallimento in Eccellenza, portandola a disputare la serie C per quattro anni di fila. Un risultato storico per questa città». Un sospiro di sollievo dopo le voci dei mesi scorsi e le tensioni create dalla querelle torri faro. Montanari aggiunge un messaggio per gli imolesi: «Spero che la stessa città di Imola dimostri gratitudine per quello che la proprietà sta facendo per questi colori».
[Continua… L’intervista completa sul numero de Il Nuovo Diario Messaggero in edicola dal 10 giugno]


Se vuoi saperne di più, leggi l’articolo completo sul nostro settimanale in edicola!
Il nostro giornale è disponibile anche in versione online.

Per sapere come attivare l’abbonamento e leggerlo dovunque vorrai, fai click qui