Consegnata alla famiglia di Sergio Bonazzi la medaglia al merito civico di Bologna

L'infermiere 59enne di Casalfiumanese, una delle colonne del Sant'Orsola, è venuto a mancare nel novembre 2020 a causa del Covid

Come annunciato dal sindaco di Bologna Virginio Merola nel corso della Giornata mondiale dell’infermiere, la medaglia al merito civico Guazzaloca è stata consegnata ai familiari di Sergio Bonazzi, infermiere di Casalfiumanese morto a causa del Covid nel novembre scorso. Il riconoscimento, «assegnato a persone che con il loro impegno si siano particolarmente distinte nella cura e nella rigenerazione dei beni comuni o con azioni e comportamenti a favore della comunità» come decreta il Comune di Bologna, è stato consegnato nelle mani della moglie Eleonora e del figlio Gianluca.
«Sergio è stato un grande infermiere del policlinico di Sant’Orsola – lo ricorda il primo cittadino felsineo -. Un professionista serio, preparato, sempre pronto ad aiutare gli altri, in particolare le centinaia di giovani infermieri nel formarsi e affrontare la professione nel migliore dei modi».
A Bonazzi, venuto a mancare all’età di 59 anni il 28 novembre 2020, è stata anche intitolata la Covid Intensive Care, la nuova terapia intensiva del Padiglione 25, realizzata nell’estate 2020 per fronteggiare la seconda ondata.