Sulla Fonte Fegatella. La risposta dell’amministrazione comunale

Sono passati 20 anni dalla ristrutturazione della storica Fonte Fegatella inaugurata il 2 giugno 2001 alla presenza delle autorità e di tanti cittadini i quali ammiravano il tutto nella sua bellezza finita in marmo bianco. Purtroppo tutto questo splendore, con l’acqua che scendeva nella vasca dietro al monumento, è durato circa 10 anni anche perché, posta al di sotto di alberi di pino, gli aghi cadendo nella vasca, otturano il circuito dell’acqua. Dopo diversi interventi di noi volontari per tenerla pulita, ci siamo arresi all’incuria. In seguito, ogni tanto, qualche marmo cadeva e si rompeva. Abbiamo fatto diversi solleciti per interventi immediati eseguiti in parte, ma altre volte senza riscontro e così la situazione è peggiorata di molto in questi ultimi anni. Per questo nel 2017 abbiamo raccolto oltre 2.000 firme per chiedere un vero intervento straordinario per rimettere in sesto il monumento, la risposta degli amministratori è stata: «interverremo al più presto alla Fegatella». Poi in questi anni di attesa abbiamo fatto altri articoli e stessa risposta, quasi come un disco. Ora tutti possono ammirare il degrado attuale, non è l’ideale biglietto d’invito verso i turisti. Ricordiamo anche che sempre nel 2001, fu inaugurata la piccola Fonte Fegatella (voluta dai cittadini) dalla parte del vicino parcheggio, ebbene questa struttura dopo 20 anni è quasi come è stata costruita: mancano solo le cose non fatte, ma richieste sempre con la raccolta firme del 2017. La più importante è una tettoia sopra alla piccola fonte per ripararsi dalla pioggia e dal sole; ma anche dalle tante foglie cadenti sul pavimento scivoloso dove si preleva l’acqua, così si munisce gli scarichi e noi volontari nel limite del possibile interveniamo. Vi è la necessità di alzare i rubinetti sotto la caditoia più grande, mentre attorno serve completare il marciapiede. Anche dal vicino grande gioco vi è il bisogno di sistemare il terreno sconnesso e se arrivassero altri giochi e panchine farebbero felici grandi e piccini. Ultima richiesta già fatta, migliorare l’uscita dal parcheggio perché vi è poca visibilità e quindi è pericoloso. Concludendo sollecitiamo i nostri amministratori nel decidere di fare gli interventi promessi e passare dalle parole ai fatti nell’interesse di tutti. Cordialmente.
Giovanni Bellosi

La risposta dell’amministrazione comunale di Castel San Pietro

Gentile Giovanni e gentili cittadini,
provo a rassicurarvi su quanto ha in animo di fare l’Amministrazione comunale per portare a nuova vita la Fonte Fegatella, un piccolo gioiello della nostra Città che non intendiamo certo dimenticare. Le richieste del Comitato Amici della Fonte Fegatella sono sacrosante e noi siamo pronti, finalmente, per avviare i primi interventi. Dal mese di settembre inizieremo a ragionare su come rendere più funzionale, facile e sicuro l’accesso alla piccola fontana. Tra le prime azioni che avvieremo ci saranno senz’altro il rifacimento del marciapiede attiguo e l’innalzamento del rubinetto così da rendere più agevole l’approvvigionamento dell’acqua. Quanto alla parte monumentale della fonte, procederemo innanzitutto con la riqualificazione dell’area in concomitanza con il progetto di realizzare il secondo campo di calcetto di Castel San Pietro Terme proprio nelle immediate vicinanze. In particolare, sarà sistemata la scalinata che potrebbe diventare anche il punto di accesso all’area sportiva. Come sapete, essendo un bene tutelato dalla Soprintendenza, i tempi per la riqualificazione del manufatto vero e proprio saranno invece più lunghi nel rispetto dei necessari iter autorizzativi. Vi confermo, però, l’intenzione di rinnovare il prima possibile l’immagine e la fruizione di un luogo tanto amato sia dai castellani sia dai tanti turisti che ogni anno scelgono di visitare il nostro territorio. Nel chiedervi di avere ancora un po’ di pazienza, vi ringrazio per l’attenzione e l’amore che da sempre dimostrate per questo nostro storico e simbolico monumento. Il vostro Sindaco.
Fausto Tinti