Castel San Pietro, la storia del soldato Adler e dei tre fratelli Naldi diventa un libro

La presentazione in anteprima all'Arena venerdì 11. Saranno presenti Mafalda, Bruno e Giuliana Naldi e, in collegamento dagli Usa, Martin Adler

A sinistra la foto scattata da Adler, a destra i fratelli Naldi nel 2020

L’incredibile storia del soldato Martin Adler e dei tre fratelli Naldi di Castel San Pietro diventa un libro. L’opera, scritta dal giornalista Matteo Incerti per Corsiero editore, verrà presentata in anteprima venerdì 11 giugno alle 21 all’Arena comunale di Castel San Pietro Terme, in vista dell’uscita nelle librerie dal 17 giugno.
Il libro “I bambini del soldato Martin” racconta la vera storia del soldato Martin Adler della 85a US Infantry, che nell’ottobre del 1944, insieme al commilitone John Bronsky, in una casa di Monterenzio vide sbucare dalla cesta tre bambini e li immortalò in una foto in cui posava lui stesso.
Adler, oggi 96enne, ha espresso ai suoi familiari il desiderio di rivedere quei tre bambini e, grazie alla figlia che aveva postato quella foto sui social e in seguito alle ricerche e al passaparola che ne sono scaturiti, come in una fiaba, a Natale 2020 li ha ritrovati e li ha potuti rivedere in collegamento video: sono i fratelli Mafalda, Bruno e Giuliana Naldi di 83, 82 e 79 anni che vivono nel comune castellano.
Sul palco ci saranno l’autore Matteo Incerti, il sindaco di Castel San Pietro Terme Fausto Tinti, i tre fratelli Naldi, il presidente dell’Anpi di Castel San Pietro Terme Davide Cerè, il presidente dell’Associazione 85a Divisione americana Andrea Brini, e, in collegamento dagli Stati Uniti, Martin Adler e la figlia Rachelle. Introdurrà la serata il giornalista di Repubblica Valerio Varesi.