Un’estate sulla “San Donato Beach”, premiato il regista di Casola Valsenio Fabio Donatini

Ha ricevuto il Dragone d'oro al Ferrara Film Festival per il suo film ambientato nel quartiere della periferia bolognese

C’è gloria anche per il casolano Fabio Donatini al Ferrara Film Festival. Il regista nato a Bologna ma residente da una vita a Casola Valsenio ha vinto il Dragone d’oro come Miglior regista nella sezione Emilia-Romagna Filmmaker con il film San Donato Beach, prodotto da Zarathustra Film.
Come si intuisce dal titolo, il film è ambientato nel quartiere bolognese di San Donato. Una zona «lontana da scelte politiche e da autocelebrazioni, da primati e da piazzette in voga, da proclami su temi di rilievo e da obelischi medievali – come la definisce Donatini -. Ma piena di allenatori, baristi, tabaccai e parrucchieri».
Il film è composto dai ritratti di alcuni dei personaggi che popolano il quartiere. Il regista si è mosso tra le strade della periferia bolognese scoprendo un linguaggio visivo essenziale e intimo, il più adatto a rivelare l’essenza dei suoi personaggi.
A pochi giorni dalla premiazione è arrivato anche il messaggio di congratulazioni da parte dell’Unione dei Comuni della Romagna Faentina per il successo ottenuto dal regista di Casola: «Questo premio è il meritato riconoscimento del talento e del valore artistico espressi da Fabio Donatini nella sua attività».