Al via in autodromo le vaccinazioni per i dipendenti di Sacmi e Cefla

In totale saranno vaccinati 1.700 dipendenti delle due aziende, residenti sia sul territorio sia in altre città dell’Emilia-Romagna

I presidenti di Cefla, Balducci (a sx), e di Sacmi, Mongardi, all'ingresso del centro medico

Hanno preso il via questa mattina presso il medical center dell’autodromo di Imola le vaccinazioni per il personale dipendente di Sacmi e Cefla. La prima dose è stata somministrata alle 8.30 e, a seguire, una breve cerimonia inaugurale alla presenza del direttore generale della Ausl di Imola Andrea Rossi, del sindaco Marco Panieri e dei presidenti di Sacmi Paolo Mongardi e Gianmaria Balducci, Cefla.
«Molto alte le adesioni tra il personale, che ha potuto scegliere questo percorso su base volontaria» fanno sapere in un comunicato congiunto le due cooperative. In totale, tra le due aziende promotrici, 1.700 dipendenti – residenti sia sul territorio sia in altre città dell’Emilia-Romagna – saranno vaccinati nel giro di una settimana presso la struttura al ritmo di circa 300 vaccinazioni al giorno.
«Proteggere le nostre persone significa proteggere le nostre aziende e la comunità tutta – hanno osservato i presidenti Gian Maria Balducci e Paolo Mongardi – ecco perché questa giornata è motivo per noi di grande orgoglio e soddisfazione, per avere dato un contributo solidale e sostanziale all’accelerazione della campagna vaccinale sul nostro territorio».
Ricordiamo che tra le oltre 70 aziende del territorio che hanno aderito alla campagna di vaccinazione del personale c’è anche l’editrice Il Nuovo Diario Messaggero.