Verso il sacerdozio, domenica Riccardo Bacchilega verrà istituito accolito

Alle 18, durante la messa in cattedrale. «Chiedo al Signore che questo servizio possa aiutare coloro che incontrerò»

Bacchilega (a sinistra) con il vescovo Mosciatti

Domenica sarà una giornata speciale per Riccardo Bacchilega, seminarista della nostra Diocesi.
Alle 18, durante la messa celebrata in cattedrale dal vescovo monsignor Giovanni Mosciatti, verrà istituito accolito. Accolito significa letteralmente “colui che accompagna” ed è un ministero di servizio specifico dell’Eucarestia, in aiuto del diacono e a servizio del sacerdote all’altare, nelle processioni e in altri atti di culto. Sancisce inoltre la tappa prima del diaconato e del presbiterato, un cammino che il seminarista ha intrapreso con il lettorato a dicembre (leggi qui).
«Di questi sette anni di seminario, ora verso la fine del percorso, inizio a intravedere orizzonti più ampi, come quando dopo un lungo tratto di salita in bici, iniziano ad aprirsi squarci inediti di paesaggio – racconta lo stesso Bacchilega al nostro settimanale -. Il tempo di seminario è stato un tempo di raccolta di esperienze diverse di Chiesa, di diverse spiritualità, di storie di chiamate, movimenti e associazioni. È stato un tempo in cui rendersi conto che ciò che conta non è essere l’orto migliore, ma trovarsi nel campo che li raccoglie tutti (o quasi)». Infine aggiunge: «Chiedo al Signore che questo servizio possa aiutare coloro che incontrerò a fare esperienza dell’Amore di Dio, anche attraverso le mie mani che tremolanti e insicure porgeranno il Corpo di Cristo».