Casalfiumanese, l’infermiere Sergio Bonazzi riceverà la medaglia al merito civico

L'infermiere è venuto a mancare a causa del Covid nel novembre scorso all'età di 59 anni

Sergio Bonazzi. Foto Policlinico Sant'Orsola

Sergio Bonazzi, infermiere di Casalfiumanese morto a causa del Covid, riceverà la medaglia al merito civico del Comune di Bologna, riconoscimento intitolato all’ex sindaco Giorgio Guazzaloca.
A darne annuncio è stato il primo cittadino bolognese Virginio Merola, nel giorno in cui ricorre la giornata mondiale dell’infermiere. Bonazzi, 59 anni, era una vera e propria istituzione al policlinico Sant’Orsola, dove lavorava da trent’anni. Scomparso nella mattinata di sabato 28 novembre 2020, a causa del Covid, «quando è stato riaperto il padiglione 25 per curare i pazienti nella terapia intensiva – lo ricordano dal policlinico di Bologna – aveva seguito i colleghi, in quello stesso reparto dove ha lavorato per anni prima del trasferimento nel più moderno polo Cardio-Toraco-Vascolare». La medaglia sarà consegnata, in memoria, alla famiglia di Bonazzi.

A Bonazzi è stata anche intitolata la Covid Intensive Care, la nuova terapia intensiva del Padiglione 25, realizzata nella scorsa estate per fronteggiare la seconda ondata.
La Medaglia al merito civico “Giorgio Guazzaloca” «è il riconoscimento assegnato a persone che con il loro impegno si siano particolarmente distinte nella cura e nella rigenerazione dei beni comuni o con azioni e comportamenti a favore della comunità – spiega il Comune felsineo -. La concessione è decisa con decreto del sindaco».