Covid, nell’imolese solo 9 casi. Da settimana prossima via alle prenotazioni per la fascia 50-59 anni

La Regione ha dato indicazione alle aziende sanitarie di procedere con la vaccinazione dei caregiver

Vaccinazioni all'hub Osservanza di Imola. Foto Isolapress

La Regione apre alle prenotazioni per i vaccini anti Covid per tutti i 50enni, cioè i nati dal 1962 al 1971 compresi. Da lunedì 10 maggio si aprono infatti le agende per gli appuntamenti per tutti i cittadini che hanno tra i 55 e i 59 anni (nati dal 1962 al 1966). Potranno prenotare utilizzando i consueti canali regionali: dai Cup alle farmacie oltre a web e telefono. In totale sono circa 310mila persone, senza contare chi ha già ricevuto il vaccino perché rientrante in un’altra categoria. Da giovedì 13 maggio sarà la volta dei 50-54enni (nati dal 1967 al 1971), che potranno prenotarsi dal loro medico di famiglia. Il target in questo caso è di 320mila persone, sempre al netto di coloro che hanno già iniziato o concluso il percorso vaccinale per altre motivazioni professionali o di rischio. Inoltre, la Regione ha dato indicazione alle aziende sanitarie di procedere con la vaccinazione dei caregiver, coloro che si prendono cura di una persona non autosufficiente, categoria a cui prestare “particolare attenzione”.
Per restare in tema vaccinazioni, l’Ausl Imola ha superato le 1.100 vaccinazioni nella giornata di ieri. Per la precisione ha raggiunto quota 1.142, portando il totale da inizio campagna a 49.137, di cui 31.939 prime dosi e 17.198 seconde dosi.
I nuovi casi continuano ad essere su valori bassi (sono 9 i nuovi positivi, su 266 test molecolari e 93 antigenici rapidi refertati). Anche oggi nessun decesso. I guariti sono 10.
I casi attivi sono 335, 12.390 i casi totali da inizio pandemia.
3 i pazienti Covid nei reparti internistici, 4 in ECU, 8 in terapia intensiva (4 ad Imola) e 2 all’OsCo Covid.

I numeri in regione

In Emilia-Romagna su 29.543 tamponi sono 871 i nuovi positivi (2,9%). Aumentano i guariti (+729) e calano ancora i ricoveri (-59). Il 95,9% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media nei nuovi positivi è di 38,3 anni. 16 decessi.
La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 197 nuovi casi e Modena (174); poi Parma (109) e Reggio Emilia (103), quindi Forlì (69), Ravenna (58), Rimini (49) e Ferrara (45). Seguono Cesena, con 36 nuovi casi, Piacenza (22) e infine il Circondario Imolese (9).