Covid, a Imola 22 casi e un decesso. L’Ausl Imola sui vaccini: «Possibile rinvio seconde dosi» 

«Dal 20 aprile, se non arrivassero più dosi rispetto alle previsioni, potrebbe essere necessario rinviare» spiega l'azienda sanitaria nel report settimanale

Vaccinazioni all'hub Osservanza di Imola. Foto Isolapress

Nel giorno in cui sul territorio si sfiorano le 30mila somministrazioni di vaccino, tra prime e seconde dosi, l’Ausl Imola ha fornito i dati sull’andamento della campagna vaccinale. Le 22.917 prime dosi di vaccini anti-Covid somministrate a lunedì 12 aprile equivalgono ad una copertura vaccinale del 20% delle persone con residenza sanitaria nel territorio dell’Ausl Imola (dato, lo ribadiamo, relativo alle prime dosi). Se per la fascia over 85 (per cui la campagna iniziale è stata attivata il 15 febbraio) la percentuale è vicina al’85%, la priorità dell’Ausl Imola rimane arrivare il più presto possibile alla percentuale considerata soglia per l’immunità di gregge (>80%) nella fascia d’età 80-84 anni. Per quanto riguarda le persone gravemente vulnerabili e disabili, la copertura vaccinale arriva al 30%: in questo caso l’obiettivo dell’Ausl è il completamento delle prime dosi entro aprile.

L’Ausl: «Se non arrivano più vaccini, possibile rinvio seconde dosi» 

Come ricorda l’azienda sanitaria nel report settimanale sull’andamento del contagio, la circolare firmata dal generale Figliuolo in cui si dispone lo stand-by nella vaccinazione del personale della scuola, delle forze dell’ordine e dei volontari di Protezione civile non impatterà fortemente sul nostro territorio: «Il personale della scuola e le forze dell’ordine sono state in grandissima parte già vaccinati» specifica l’Ausl Imola, che poi aggiunge: «Attendiamo la gran parte dei vaccini a fine mese. Dal 20 aprile se non arrivano dosi in aumento rispetto a quelle che sappiamo che ci saranno consegnate (meno del previsto) potrebbe essere necessario il rinvio delle seconde dosi. L’Aifa ha definito che l’intervallo tra prima e seconda dose possa essere allungata senza conseguenze fino ad un massimo di 42 giorni».

Le vaccinazioni, comune per comune

Di seguito la tabella con le vaccinazioni comune per comune: tra i 10 paesi del circondario imolese, il “più vaccinato” è Castel del Rio, con una copertura del 24,4% (258 prime dosi su 1.059 abitanti).

Tabella realizzata dall’Ausl Imola. Dati relativi alle prime dosi di vaccino per classi di età di residenti e domiciliati sanitari per Comune (vaccinati in tutte le aziende sanitarie)

I dati di oggi nel circondario imolese

I nuovi positivi registrati oggi, 13 aprile, sono 22, con 228 test molecolari e 153 antigenici rapidi refertati. 15 sono asintomatici e 7 sintomatici. 14 sono stati individuati dal tracciamento, 10 persone erano già isolate e 1 è riferibile ad un focolaio noto.
Oggi purtroppo si registra un decesso: un cittadino imolese di 63 anni.
I guariti sono 25. I casi attivi scendono a 657, i casi totali sono 11.975 da inizio pandemia.
39 i ricoveri Covid nei reparti internistici, 6 in semi-intensiva, 16 in terapia intensiva di cui 5 a Imola, 21 i ricoveri post acuti all’OsCo Covid, 5 le persone in Covid Hotel.