Castel San Pietro, riapre il Giardino degli Angeli

Era stato chiuso il 26 febbraio per le normative anti Covid-19

Come consentito dalle ultime disposizioni per il contagio da Covid-19, da questa mattina sabato 10 aprile ha riaperto i battenti il Giardino degli Angeli, uno dei luoghi più amati di Castel San Pietro. Naturalmente è tassativo il rispetto delle regoli anti Covid-19: mascherina, distanziamento e igienizzazione delle mani all’ingresso. «Ad attendere i visitatori ci saranno le fioriture primaverili dei tulipani, viole, glicini, viburni e altre piante, oltre ad alcune migliorie che abbiamo apportato nel periodo di chiusura» sottolinea Valerio Varignana dell’Associazione Giardino degli Angeli onlus.

Un cuore verde a pochi passi dal centro

Il Giardino degli Angeli, nato nel 2008, è il luogo creato dai genitori di Sara, ragazzina scomparsa per una grave malattia all’età di 14 anni nel 2006, e da moltissimi volontari con la collaborazione del Comune e di alcuni sponsor.
Realizzato a forma di cuore su una superficie di circa 4.000 metri quadrati, conta diverse centinaia di piante e un laghetto.
Sin dalla sua inaugurazione è oggetto di servizi televisivi e giornalistici e di apprezzamenti e riconoscimenti. Nel 2009 si è costituita l’associazione onlus Giardino degli Angeli, che organizza iniziative per aiutare bambini gravemente malati e le loro famiglie in difficoltà, e si occupa della manutenzione del Giardino. Nel 2021 il parco castellano si è classificato secondo in tutta la regione nel concorso I Luoghi del cuore promosso dal Fai.