Aperta nonostante le disposizioni in zona rossa, estetista multata a Cotignola

La polizia locale l'ha individuata anche grazie a diversi annunci pubblicati sui gruppi social locali

Un’indagine “social” ha portato la polizia locale della Bassa Romagna a individuare e sanzionare un’estetista di Cotignola.
Negli ultimi giorni gli agenti hanno notato un moltiplicarsi di annunci, per lo più effettuati tramite canali social, «dove attività artigianali locali, non condividendo le disposizioni di legge anti-contagio, comunicavano di riaprire al pubblico». Da questi post la polizia locale, che è costantemente impegnata nel monitoraggio anche delle pagine di gruppi social locali, «ha effettuato controlli specifici, accertando l’effettiva apertura di un’estetista nel territorio di Cotignola pubblicizzata online».
Alla titolare dell’attività è stata contestata la relativa sanzione di 400 euro e contestualmente è stata disposta la chiusura immediata dell’attività.
«Si informa infine che, alla medesima sanzione amministrativa, soggiacciono anche i clienti che usufruiscono dei relativi servizi offerti dalle attività cui, per normativa anti-covid, devono rimanere chiusi» ricorda il corpo di polizia dell’Unione. Tradotto: anche i clienti vengono multati. «Ulteriori controlli saranno effettuati nei prossimi giorni» conclude la locale.